giovedì 29 giugno 2017

La notte magica di San Giovanni



(foto Luca di Vincenzo)

Nella magica notte di San Giovanni, quando il sole sposa la luna, danzando intorno al falò, si festeggia il risveglio della Grande Madre Terra e l'arrivo dell'estate.
Dall'inizio dei tempi il solstizio d'estate era considerato il momento di pienezza della vita. I campi sono un tripudio di odori e colori, gli alberi iniziano a fruttificare e tutte le erbe e i fiori, bagnati dalla rugiada di questa notte magica, assumono poteri medicamentosi.



Da sempre si ritiene che la notte di San Giovanni fornisse predizioni di accadimenti futuri, un esempio per tutti l'usanza delle ragazze di guardare il sorgere del sole per scorgere  tra i suoi raggi il volto del Santo e, se fosse successo, si sarebbero sposate entro l'anno. Questa scena è descritta molto bene da Gabriele D'Annunzio ne "La figlia di Jorio"

"...e domani è Santo Giovanni,
fratel caro: è San Giovanni
Su la Plaia me ne vo gire
per vedere il capo mozzo
dentro il sole all'apparire,
per vedere nel piatto d'oro
tutto il sangue ribollire.
E domani è Santo Giovanni
fratel caro, è San Giovanni
Su la Plaia me ne vo gire
per vedere il capo mozzo
dentro il sole all'apparire,
per vedere nel piatto d'oro
tutto il sangue ribollire."

Il 23 giugno scorso abbiamo festeggiato l'arrivo dell'estate in una location da sogno "Vigna di More" e abbiamo parlato delle erbe magiche, dei Saturnali, delle porte dei solstizi, dei cibi che si mangiavano, degli sciroppi, infusi di erbe, liquori, dei matrimoni che in Abruzzo si celebravano soprattutto in questo periodo. 







Abbiamo declamato poesie e letto brani a tema



Abbiamo danzato intorno al fuoco e rievocato scene di nozze




Sarà superstizione, mito, leggenda, chi può dirlo. A noi il compito di continuare a tramandarli per non farli perdere nelle terre dell'oblio.



























Nessun commento:

Posta un commento

Cosine da artigiani

Porta le tue cosine, magari le vendi! Con queste sette parole usano invitare gli artigiani ad eventi, manifestazioni, mercatini...